Luglio 4, 2020

Alla scoperta di "Little Australia"; Parte 2

Ci siamo alzati presto per il secondo giorno del nostro viaggio a Kangaroo Island (controlla il primo giorno qui).

Un breve viaggio ed eravamo a Santuario di Hanson Bay che include a Koala Walk.

Una dolce passeggiata attraverso un sentiero alberato di eucalipti ci ha dato la possibilità di avvistare alcuni dei 30.000 koala dell'isola. Sebbene pigri all'estremo (dormono fino a 20 ore al giorno in quanto la loro principale fonte di cibo - l'eucalipto - non è molto nutriente), sono molto carini ...


I Koala (che è un nome aborigeno e significa "non bere"; non hanno bisogno di bere perché ottengono tutti i loro liquidi dalle foglie di eucalipto) introdotto nell'isola nel 1919 (quando furono portati 19 koala). Negli anni '70 la loro popolazione è cresciuta fino a stupire 50.000!

Da allora, vari tentativi di controllare il loro numero furono introdotti in Australia (sparare, desessimentare, dare loro la clamidia (!) Che li rende sterili). Oggi, I koala sono protetti (sparare a loro può farti finire in prigione fino a 2 anni). Lo sapevate i koala non sono orsi? Sono marsupiali (analogamente ai canguri) e portano i loro bambini (che alla nascita hanno le dimensioni di un'unghia) nella loro tasca!

Da Hanson Bay ci siamo diretti Rocce notevoli, una formazione rocciosa incredibile, anche se poco creativa, in equilibrio precario sull'Oceano Antartico. Le rocce sono state "Nel fare" per 500 milioni di anni. Tutto è iniziato con un'enorme attività vulcanica che ha causato lo scioglimento della roccia. Fu creata una cupola in granito che nei secoli successivi emerse. Negli ultimi 200 milioni di anni la cupola è stata sottoposta a forze erosive (vento, acqua) che hanno causato crepe e creato forme insolite delle rocce.


Notevole o cosa ?!

Non meno impressionante e alliterato era la prossima destinazione, Admiral's Arch - un buco gigante dove il mare ha rosicchiato affamato la massa terrestre. Ancora una volta una creazione di migliaia di anni di erosione del vento e del mare, l'Arco dell'ammiraglio è un arco enorme, costantemente colpito da enormi onde. Sorprendentemente, puoi vedere le radici degli alberi pietrificati che pendono dall'arco in cui è stato eroso anche il terreno sottostante.

Sulle rocce si trova un po 'più di protezione dagli elementi centinaia di foche della Nuova Zelanda (sorprendentemente, oltre 7000 foche vivono e si riproducono intorno a Cape du Couedic). Forse non sono carini come i leoni marini del giorno precedente, sono ancora piuttosto fighi. Ne abbiamo guardato uno navigare tra le onde: era ancora più abile di Owen nell'acqua (sapevi che i maschi sono chiamati "tori" e le femmine "mucche"?).


Successivamente ci siamo diretti in spiaggia a Stokes Bay. Inaccessibili dal veicolo, abbiamo strisciato da una baia alla nostra destinazione attraverso una serie di grotte e siamo finiti su un'altra spiaggia perfetta di sabbia bianca. Gelato in mano, non c'è niente di meglio di così!

Alla fine siamo stati trascinati lontano dalla spiaggia per raggiungere la Island Beehive in Kingscote. L'isola è infatti l'unica dimora rimasta per il puro ape ligure. Dopo infiniti assaggiatori, erano tutti così bravi! - acquistammo provviste da portare a casa e ci dirigemmo verso il traghetto per il viaggio di ritorno.

L'isola del canguro ci aveva fornito l'opportunità di avvicinarci a così tanti animali selvatici e di poterci riuscire vederli nel loro habitat naturale è stato incredibile.

Tutto ciò accoppiato con le bellissime spiagge e l'atmosfera rilassata e rurale, aveva reso la nostra visita davvero indimenticabile.

In parole di Isaac Bober di Symmetry, Australia: 'Non ci sono davvero abbastanza aggettivi per descrivere con precisione la bellezza dell'Isola del Canguro. In effetti, le parole possono quasi rovinare il momento. "



ALLA SCOPERTA DI MELBOURNE E ST.KILDA - AUSTRALIA - Vlog 64 (Luglio 2020)